sfondo

lunedì 4 febbraio 2013

#35/365 Copri agenda in feltro.

Ed oggi tocca a Patrizia del trio PaSiTa presentarci una copertina per abbellire, personalizzare e preservare la nostra agenda!


Ciao a tutte… voglio mostrarvi un lavoro veloce … abbastanza veloce. 
La richiesta viene dalla sorella di Tatiana … CHI E’ TATIANA?????? Tatiana è un terzo del trio Pasita. Insomma, ho scoperto che la sorella ogni anno, al cambio agenda, non se la sente di cambiare la copertina che ormai fa tutt’uno con l’anno vecchio passato. 
Così mi ha chiesto un vestito nuovo per un’agenda nuova. 
Voleva le casette e.... gli immancabili cuori che ci devono sempre essere perché è una romanticona.
I passaggi sono facili e veloci.
Questo il materiale dal quale sono partita.


Per un’agenda di 21x15,5 cm ho tagliato una striscia di feltro di 23x55 cm. Ho imbastito i margini dentro i quali incorniciare la facciata e ho ritagliato, dagli avanzi di feltro, a fantasia piccole casette e altri particolari. 

Poi ho fissato tutto A MANO con semplici punti, ho ricamato DUEMILATREDICI (tanto ho capito che il prossimo anno non le serve più)

 e fissato con un bottoncino il segnalibro. 
Segnalibro rigorosamente con un cuore!


Poi ho piegato e imbastito a misura le alette dove inserire l’agenda e cucito a punto festone (adoro!!!).
Ecco il mio lavoro terminato

Il servizio fotografico è "penoso" ma Photoshop per me resta sempre un mistero!
Ciao Pat.

9 commenti:

  1. Bellissima questa agenda!! Le casette sono effettivamente carinissime ;-)

    RispondiElimina
  2. Ma che idea carina e versatile, si può personalizzare come si vuole. Questo blog è una fonte inesauribile di idee!

    RispondiElimina
  3. carinissimo questo copri agenda!!! Glen

    RispondiElimina
  4. Molto bella, grazie del tutorial!!
    Mony

    RispondiElimina
  5. Brava Patty!!!!!!! È stupenda!!!!! La voglio anch'ioooooooo!!!!!!!! MI PIACE!!!!!!!
    Baciii
    Ge

    RispondiElimina
  6. bellissimo
    e non è nemmeno difficile da realizzare :-)

    RispondiElimina
  7. Bellissima, era da un po' che pensavo a qualcosa del genere. Grazieeee!
    Barbara

    RispondiElimina